Dove la terra finisce e l'oceano comincia

Portogallo

Come raggiungere il punto più estremo d'Europa.

Sulla lapide del famoso monumento in pietra posto sulla scogliera di Cabo Da Roca Luìs Vaz de Camões scrisse:…

“Aqui... Onde a terra se acaba e o mar começa...”

(Qui... dove la terra finisce e il mare comincia...)

Carla ed io lo sappiamo benissimo, niente ci piace di più che creare itinerari di viaggio con le cose più particolari da visitare.
Il nostro viaggio a Lisbona aveva come meta principale proprio Cabo da Roca. L'idea di raggiungere il punto più estremo d'Europa ci ha eccitato moltissimo, e fortunatamente è un luogo abbastanza semplice da raggiungere.
Come abbiamo fatto?
Partenza dalla stazione ferroviaria di "Rossio" (a Lisbona - dista 5 minuti a piedi da Plaza do Comercio), arrivati in stazione acquistiamo i biglietti per "Sintra" il capolinea ( prezzo 5€ a tratta ).
Arrivati a Sintra, è bastato uscire dalla stazione, svoltare a destra , e abbiamo trovato le varie fermate dei bus.

Difficile sbagliarsi, ogni fermata ha un cartello col numero del bus (e dalla mappa posta sulla banchina è facile vedere la tratta di quella linea).

Nota Negativa:

Sulle fermate non vi è mai indicato il nome della fermata.
Il conducente comunica a voce le fermate principali, quelle meno note bisogna andare un pò più a naso.

Alla fermata dei bus di Sintra avete 2 opzioni:
comprare la "Viva Viagem" una tessera che costa sui €12,50 la quale vi permette di prendere qualsiasi bus, oppure acquistare il biglietto della singola tratta(lo si prende direttamente sul bus).

Noi vi consigliamo la card per 2 motivi:

1) Siccome a Cabo da Roca ci resterete al massimo 30/40 minuti, dato che oltre al panorama da ammirare e il piccolo ufficio del turismo c'è poco da fare.
2) Perchè se calcolate che ogni tratta costa sui 4 euro ed avete intenzione di visitare altri posti a Sintra, conviene la tessera.

Acquistata la card saliamo sul bus numero 403 che in 45 minuti ci ha portato direttamente nel punto più estremo dell'Europa occidentale .

La tratta è piena di curve e i conducenti hanno una guida alla pari dei piloti di formula uno ma l'impresa merita il sacrificio, infatti dopo una tratta a prova di stomaco, i sopravvissuti 😛 sono arrivati all'ultima collina da cui si ammira una vista mozzafiato sull'Oceano degna delle migliori esplorazioni wild.

ATTENZIONE

Arrivati alla scogliera bisogna fare molta attenzione, è noto che in quel punto vi sono 2 manifestazioni climatiche estreme:

Nebbia fittissima (che abbiamo trovato alla prima esplorazione) oppure vento superfortissimo (che abbiamo trovato alla seconda esplorazione) raffiche molto forti da far perdere l'equilibrio ( notizia nota a Cabo da Roca nell'Agosto del 2014, due turisti polacchi sono morti cadendo dalla scogliera, dopo avere scavalcato la staccionata di sicurezza).

Il bus ci ha portati proprio davanti al piccolo ufficio del turismo ( già dalla fermata si nota la meraviglia di questo posto) dove poi, dopo aver calmato un pò l'adrenalina wild che è in noi, siamo entrati a ritirare l'attestato (costo €11) che certifica la nostra esperienza nel punto più estremo dell'Europa, dove (come dice il monumento in pietra) la terra finisce e l'oceano comincia.
E proprio questa frase vi resterò dentro, come una delle emozioni più forti mai vissute!

Guarda il Video della nostra avventura

Copyright  © Nicola D’Alessio –  Handcrafted in Italy – Privacy Policy – All rights Reserved. 

In questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.